L'ANNO MAGICO

 EVOLUZIONE SPIRITUALE - IL RISVEGLIO DELLA PROPRIA ESSENZA 

              +39 347 576 11 26

Lettera a tutti gli incamminati all’Arte Suprema

                           

            Sono Sergio Falcinelli, cultore fin dall’inizio dell’Opera  fondata  dal                    

Grande  Maestro Dignitario Fulvio Bonini “la Fondazione della Scienza dei Magi” e ho potuto così raggiungere i più alti  livelli di Conoscenza Esoterica  e di  Dignificazione.


Mi sono adoperato con passione, diligenza e altruismo a ricostruire fedelmente il materiale operativo che dopo il 2005 era andato perduto e che grazie a molti di voi ho potuto  recuperare .


Ora desidero metterlo a vostra disposizione per iniziare, continuare  e condividere con quanti di voi abbiano il desiderio di inoltrarsi nel sentiero ambito del Potere della Conoscenza Esoterica

del “ Sapere”  e, affinché coloro che già si trovavano in Cammino possano proseguire con la stessa gioia  il percorso  intrapreso e raggiungere l’ambito traguardo.


Non sono solo in questo arduo compito, mi avvalgo della  collaborazione  di altri Maestri  e soprattutto dell’assistenza diretta di Chi ha voluto la diffusione di questa Scienza Divina.    

                    

Vi lascio cari amici con le parole del Grande Maestro Dignitario Fulvio  Bonini augurandovi un buon cammino.

Introduzione all’Arte Suprema del Trigono:

"La Magia, si dice, è vecchia quanto il Mondo. In effetti, nei resti tutte le civiltà antiche, si riscontrano elementi che fanno pensare a un certo grado di sapere esoterico. quella che è sempre mancata, è stata una codificazione sistematica della Magia, diversa dalle tradizioni orali e dai miti, e sfrondata dalle superstizioni e dagli errori. Tutto questo equivale a fondare una nuova scienza, la Scienza dei Magi, appunto. Magi erano i sapienti e autorevoli, sacerdoti-astrologi, dell’antica religione persiana, prima dell’avvento dell’Islam, tra cui saggi re, di cui parla il Vangelo di Matteo. Oggi il nome Magi, va inteso nel suo valore simbolico, di saggio, astrologo, mago, non letterale. la fondazione della Scienza dei Magi non vuole infatti, né ripristinare quell’antica religione, né fondare alcuna religione di sorta.

Si diceva, dunque, che era necessario fondare questa Scienza su basi precise, affinché vi fosse un punto di riferimento chiaro da cui attingere e proseguire. La Magia, infatti, era giunta a noi attraverso mille peripezie, deformata da culti barbari e superstizioni, mutilata da censura e inquisizione, offesa da ignoranza di molti suoi sprovveduti cultori.

La Scienza dei Magi è stata rifondata, ma per farlo non sarebbe bastato l’ingegno dell’Uomo, essa è una scienza rivelata, e non poteva essere altrimenti, qualcuno potrebbe obiettare che non è corretto chiamare scienza la Magia. In effetti, intrisi come siamo dalla logica del positivismo, quando pensiamo ad una scienza, immaginiamo laboratori e provette, camici bianchi e congegni elettronici.

Quella è la scienza dei nostri giorni, dell’era del positivismo, ma il positivismo, se qualcuno se lo fosse scordato, è solo una corrente di pensiero, una filosofia se vogliamo, ma non la verità assoluta, e, in fondo, vecchio solo poco più di duecento anni, un inezia, rispetto alla Magia.

La scienza cui tratta la Magia è la scienza assoluta, quella che gli antichi Greci chiamavano episterne, il sapere universale. La Scienza dei Magi è una scienza unificante, che mira ad una visione globale e unitaria del mondo, la scienza del positivismo è una scienza che tende alla frammentazione, all’ultra specializzazione, sicchè, ogni scienziato, oggi, non vede che una piccola parte dell’insieme.

Ma la grande differenza tra Scienza dei Magi e positivismo, sta nella concezione del mondo. Per la Magia il mondo è innanzi tutto Spirito, e la materia è una manifestazione dello Spirito, per il positivismo, invece, esiste innanzi tutto la materia e le sue leggi.

Attraverso il positivismo l’Uomo ha raggiunto, nei paesi industrializzati, la sicurezza materiale della propria sussistenza. Ma la scienza del positivismo ha, in un certo senso, fallito il suo scopo, con nuovi vecchi nomi, le malattie uccidono e fanno ancora paura, come lo facevano nel medioevo, e catastrofi ecologiche minacciano il mondo intero. l’Uomo ha perso la sua dimensione divina, la morte lo spaventa più che mai, nascono i dilemmi esistenziali, le frustrazioni, l’infelicità, la fuga nella droga o, all’opposto, la cura maniacale del corpo, unica certezza che gli rimane. E con queste, tutte altre problematiche sociali, che tutti ben conosciamo.

Ovviamente i meriti del positivismo, ripeto, ci sono stati, ma adesso, hanno assolto il ruolo storico. L’Evoluzione dello Spirito, attende l’Uomo per più nobili orizzonti. Una Scienza più Divina lo attende, che sappia curarsi non solo del corpo, ma soprattutto dello Spirito, riavvicinandolo a quel Fuoco Divino Immortale, a cui sente di appartenere; permettendo, altresì, una visione più serena del mondo, della vita e del destino.

È tempo quindi che il pensiero del mondo cambi direzione, la Scienza dei Magi è fondata, ora si può cominciare. Chiaramente la Magia è totalmente estranea ai metodi del positivismo, essa procede attraverso lo Spirito per agire sulla materia, non viceversa. Non siamo abituati a questo modo di vedere le cose, molti, leggendo le pagine di questo libro, troveranno cose che gli sembreranno pura pazzia, assurde. Follia spesso è solo il diverso, ma nel diverso non ci si può entrare spiccando un balzo, e per quanto si viaggi si è sempre nel normale, o così sembra, e quando il normale sarà diventato il diverso, forse nessuno se ne sarà accorto. E’ capitato con il positivismo e capiterà ancora. Ci vuole tempo per cambiare la mentalità del mondo. E, probabilmente la Magia non sarà mai alla portata di tutti, in essa vi è un potere capace di scuotere i pilastri dell’Universo. Su cosa si basi questa forza, e come la si possa governare, è l’oggetto di questo cammino.

Che altro dire: la Scienza dei Magi è qui, da capire e da sperimentare, e, per chi ha buona volontà, la Via Radiosa degli Iniziati è li, che attende.

Per ultimo un ringraziamento e una dedica, a chi, preferendo restare anonimo, in questa e nell’altra dimensione, mi è stato vicino, e, senza il cui prezioso ausilio, tutto questo non mi sarebbe stato possibile."  Fulvio Bonini 15-Aprile-1991 

"tratto dal catalogo rosso di Fulvio Bonini il Trigono edizioni"

L'Anno Magico

31 Ottobre, Samhain, ha inizio il nostro Corso Terorico-Pratico di Esoterismo, che, ormai da 32 anni, coinvolge quanti aspirano a compiere un percorso iniziatico tradizionale e completo.


Come le antiche scuole L’Anno Magico propone agli interessati un insegnamento, che alla stregua delle antiche Scuole di Pitagora, parte dai problemi concreti della persona, per spingersi, gradualmente e secondo tappe precise, nella conoscenza esoterica più elevata.


Nel rispetto della Tradizione più vera, dunque, prima vengono affrontati i problemi personali, in quanto senza la necessaria tranquillità non ci si può dedicare alla propria vita spirituale, per questo i primi due Festival (Samhain e Yula) sono molto concreti nelle loro azioni. Dal terzo Festival in poi (Imbolc), ci addentreremo sempre più nella parte esoterica del Corso. Questo Corso è libero a tutti e non comporta nessun obbligo o vincolo del tipo maestro-discepolo.


Chi decide di partecipare compie di persona il proprio cammino, maturando nella propria intimità i propri progressi personali. Questa Scuola di Esoterismo non è assolutamente una religione e non comporta nessun nuovo credo.


Una volta iniziato il Corso, chi non ritenesse di doverlo continuare, potrà sospenderlo, a suo piacere, in qualunque momento.


scorri più in basso per tutti i Festival e le proprie azioni.


I motivi per cui una persona decide di accostarsi a queste discipline possono essere diversi e vanno dal desiderio di conoscere un mondo ancora sconosciuto, ma di cui tutti parlano al trovare un aiuto per determinati aspetti della propria esistenza, fino al desiderio di elevarsi e di compiere un percorso iniziatico tradizionale. Nessuno di questi motivi è migliore o peggiore dell'altro, tutto dipende dal particolare momento della vita di ciascuna persona. Come avremo modo di vedere nel proseguimento di questo corso, le arti esoteriche in generale e i Festival dell'Anno Magico in Particolare, danno sempre grande importanza agli aspetti materiali dell’esistenza. Infatti si suol dire che i Festival, come succedeva nelle antiche scuole pitagoriche, partono dai problemi materiali della persona, dalle sue esigenze più urgenti, per poi, gradualmente, coinvolgere anche la sfera spirituale, cioè il grado di evoluzione e consapevolezza.


Ma cos’è un cammino spirituale?

Oggi un numero sempre maggiore di persone si interessa di spiritualità e ritiene di dover far qualcosa non solo per il lato materiale della vita. Per questo risulta più chiaro quando si dice che un “cammino spirituale o iniziatico” è un “cammino di ricerca e di evoluzione personale”. Chi si accosta alle scienze esoteriche sente il bisogno di far luce innanzi tutto su se stesso, poi sui grandi temi che, da sempre, si accompagnano alla vita dell’uomo. E non ci riferiamo soltanto alle classiche domande: “chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo?”


Ma anche a questioni più piccole, che riguardano i “piccoli miracoli quotidiani”, il nostro modo di convivere con noi stessi e con gli altri, la nostra consapevolezza nei confronti del mondo. Certamente un “Corso di Esoterismo” deve appagare anche il desiderio di maggiore conoscenza di quelli che sono i Grandi Misteri che ci pervengono dagli echi delle Antiche Civiltà, dall’Oriente, da tutti i Grandi Iniziati della storia. E anche su questi grandi temi, il nostro Corso non vi deluderà, e appagherà il vostro desiderio di sapere mediante speciali “monografie” riservate, che vi saranno consegnate gratuitamente alla fine di ogni Anno, proporzionalmente al Grado che avrete raggiunto. 


Una Scuola di Esoterismo non può poi prescindere dalla decifrazione della Tradizione, sia Occidentale che Orientale, e avremo modo di penetrare il significato dei vari simboli ed allegorie che formano una sorta di linguaggio esoterico universale, mettendo a confronto spesso le varie scuole per meglio intuirne il significato. 


Questa intuizione più profonda dei simboli, sarà parallela al vostro grado di avanzamento. Infine il risveglio delle facoltà latenti. Ogni cammino spirituale vero comporta una purificazione profonda, che libera la sensitività di ciascuno, la sua capacità di focalizzare il pensiero e la volontà. Sempre nelle “monografie” riservate vi saranno illustrate le nuove facoltà risvegliate e il modo di farne un uso corretto e cosciente. 

Insomma tutto questo è parte del “cammino spirituale”, la cui meta ultima resta però la persona stessa, il proprio io più segreto e profondo, che all’inizio, come dicevano gli antichi filosofi ermetici, è come “piombo pesante”, che deve essere purificato e raffinato fino a diventare “oro finissimo”. 


Chi segue un cammino spirituale deve essere sempre un “cercatore”, non deve mai accontentarsi di quanto gli dice solo questo o quel maestro. Per questo vi saranno sempre proposte possibili letture, adatte ad allargare i vostri orizzonti, e affinché possiate fare il confronto, fra quanto vi diciamo e quanto vi dicono gli altri. 

Così facendo scoprirete il filo comune che percorre ogni vera tradizione esoterica, sia essa orientale o occidentale, moderna o antica di migliaia di anni. E imparerete a distinguere il grano dal loglio.


La celebrazione degli Otto Festival, governati da Altissime Intelligenze, vi renderà più capaci di capire e di intuire anche quei simbolismi che prima vi sembravano oscuri. Da parte nostra, in queste note, vi illustreremo ogni tappa, affinché la comprensione razionale apra la strada a successive intuizioni più profonde. La materia e spirito. Chi si accosta alle discipline spirituali spesso le considera unicamente un mezzo per favorire la soluzione di determinati problemi materiali come questioni d’amore, di denaro, ecc. 


Dall’altro lato vi sono persone che ritengono dette discipline unicamente adatte ad un discorso interiore, di maggiore conoscenza del sé, ma estranee ai problemi materiali della vita. Come ci insegnano le Antiche Scuole, di cui è emblematica quella di Pitagora, entrambe le posizioni precedenti sono in errore, perché un vero cammino iniziatico deve innanzi tutto partire dai problemi concreti della persona, e, anche per tutto il resto del percorso, non deve mai perderli di vista. Ma non deve limitarsi a questi, bensì deve spingersi anche nella dimensione spirituale, plasmando la persona, rimuovendo gli schemi di comportamento sbagliati ed elevandola. 


La scienza esoterica, insomma, considera la persona UN’UNITÀ INDISSOLUBILE DI MATERIA+ SPIRITO, per cui sa che i problemi dell’uno si riflettono sull’altro, e viceversa. Per questo, per ogni Festival, troverete delle azioni propiziatorie che riguardano tutti i possibili problemi della vita quotidiana, affiancati ad azioni più elevate, che riguardano invece il cammino spirituale.


Sì ma cos’è in pratica un Festival?


Visto che chi ci legge può essere un neofita, che non ha idea di cosa voglia dire, nel concreto, la celebrazione di un Festival, gli “esperti” ci scuseranno per queste “repetita”. Diciamo innanzi tutto che un Festival Esoterico, come lo intende il nostro Corso, non è una manifestazione di gruppo. 

I Festival dell’Anno Magico sono momenti di maturazione personale, che ognuno vive in raccoglimento e in solitudine, nella propria abitazione, servendosi di alcuni oggetti dell’Arte, come candele, incenso, simboli, parole, ecc. Le istruzioni allegate sono più che sufficienti per permetterne l’esecuzione anche ai non esperti. Il tutto dura meno di un’ora, compresi i preparativi preliminari. Non servono strumentazioni o ambienti particolari, non servono precedenti esperienze e conoscenze.


Ogni Festival è una tappa così come in ogni disciplina l’apprendimento deve essere graduale, altrettanto nell’Anno Magico, che mira alla conoscenza completa, ciascun Festival rappresenta una tappa maturativa, che, nello stesso tempo, prepara la successiva.


Inoltre ogni Festival protegge e propizia un importante gruppo di settori della vita: l’insieme degli 8 Festival arriva a interessare praticamente ogni possibile problema della vita quotidiana. L’azione propiziatoria o protettrice di ciascun Festival si estende per 365 giorni dalla data di esecuzione, per cui via via che i Festival vengono svolti, l’azione del successivo si aggiunge e potenzia quello precedente, dando una copertura ininterrotta per tutto l’anno. Naturalmente, chi non desidera svolgere tutti gli 8 Festival ma è interessato solo alle azioni specifiche di qualcuno, può celebrare solo quelli, ma non matura il Grado Iniziatico, né procede nel cammino spirituale. 


Tutto inizia ogni Anno il 31 Ottobre, data dell’antico Capodanno Celtico, e Capodanno Esoterico Universale. 


Vi chiederete, perché proprio il 31 Ottobre? E non ad esempio il 1° Gennaio, come nel calendario civile, o il 21 Marzo, che dà il via alla Primavera?


Come scoprirete seguendo questo Corso, l’Anno Magico si muove in armonia con due altre “Grandi Ruote”: il ciclo delle stagioni e lo zodiaco tropico. 


Il primo è di immediata comprensione anche al profano, il secondo richiede conoscenze non banali di astrologia, allo scopo vi segnaleremo alcuni testi, in particolare Introduzione all’Astrologia di Lisa Morpurgo, che presenta uno schema corretto dei domicili e delle esaltazioni.


La corrispondenza stagionale ci mostra che siamo a metà strada esatta tra l’Equinozio d’Autunno (29 Settembre) e il Solstizio d’Inverno (21 Dicembre), cioè in quel periodo dell’anno in cui la notte inizia a prevalere nettamente sul giorno. Siamo altresì sotto il segno dello Scorpione, che corrisponde al “seme” che viene gettato nella “Madre Terra”, affinché dia frutti in primavera. 


La “nerezza” Ecco che abbiamo incontrato un primo simbolo, si tratta del “colore nero” che ci ricorda il buio della notte artica (dalle cui popolazioni provengono molti termini e simbolismi usati in campo esoterico) in questo periodo il giorno che si fa più corto, ma anche il “piombo senex” degli alchimisti, e, se vogliamo, l’ignoranza di chi si accosta per la prima volta ad un cammino esoterico. 


Il “nero” è anche il grembo della Madre Terra, in cui dovrà cadere il “seme” che porterà al nuovo Raccolto. Ancora il “nero” è il mondo della materia, infatti i primi due Festival hanno azioni propiziatorie soprattutto materiali, anche se il seme spirituale gettato, inizia a germogliare, proprio nel buio della terra. Infine, come vedremo, il “nero” è il nostro inconscio non purificato, che porta in sé il dolore legato ai ricordi e gli schemi di comportamento sbagliati. 

Se ben pensate tutti questi significati si intrecciano tra di loro e ci suggeriscono che siamo all’inizio di qualcosa, siamo cioè nella condizione di partenza. 


Chi è nel “buio” deve per forza iniziare a cercare la Luce! E così faremo noi, dando il via a questo nuovo viaggio.


La Scintilla Divina


Come per accendere un grande fuoco basta una scintilla di fuoco volgare, altrettanto per il dare il via all’Anno Magico basta una Scintilla di Fuoco Divino, e questo è il grande compito del Festival di Samhain. 


La Tradizione vuole che in questo Festival inizi il cammino dell’iniziato che aspira alla propria elevazione, sia materiale, che spirituale. 


Samhain, è il seme che viene deposto nella terra, che inizia il suo cammino verso la luce. Per qualche mese non si vede niente, poi i fiori sbocciamo a primavera, per dare frutti in estate, frutti prima d’argento e poi d’oro. 


Avremo modo di vedere durante il Corso il significato di tutti questi simbolismi.

-------------------------------------------------------------------------------------------------

I Gradi Iniziatici

Alla fine di ciascun Anno, a quanti ne faranno richiesta inviando le 8 certificazioni allegate a ciascun Festival, invieremo gratuitamente la Monografia del Grado e il Diploma in pergamena. Non esiste nessun altro modo, e nessun prezzo, per avere il Diploma e la Monografia, per cui evitate di richiederceli senza averne i requisiti, onde evitare spiacevoli rifiuti. 


Quando in uno studio vedrete appeso un diploma rilasciato da noi, saprete che quel diploma è stato davvero guadagnato e che attesta un GENUINO GRADO INIZIATICO.


Ricordiamo che i Gradi Iniziatici, hanno solo valore simbolico e accademico per chi li riceve e non costituiscono nessuna gerarchia. Nella ricerca spirituale non esistono superiori o inferiori, ma solo persone che si trovano in punti diversi del cammino, e questo è ciò che attesta il Diploma.


I Gradi Iniziatici tradizionali sono quattro:

Iniziato,

Adepto,

Maestro,

Maestro Eccelso.

i gradi acquisiti non hanno scadenza nel tempo 


Onde premiare chi ci segue con interesse, a ciascun grado abbiamo assegnato uno “Sconto Grado”, che vale per tutti gli articoli: 

Iniziati sconto 5% 

Adepti e Maestri sconto 10%

Maestri Eccelsi sconto 15%. 

Dal grado di Iniziato in poi si avrà diritto ad usufruire delle “Azioni speciali riservate agli Iniziati” che compaiono in molti Festival, più tanti altri vantaggi che troverete nelle specifiche Monografie.


Non ci resta che augurare a tutti un “magico" inizio con il Festival di Samhain e un buon Anno Magico.

Date e corrispondenze di ogni Festival (viene eseguito in una sola seduta nella data di ogni Festival, solo in caso di impossibilità o ritardi nella consegna è possibile eseguirlo nei giorni successivi ma non oltre quelli indicati)

SAMHAIN- HALLOWEEN 

Festival importantissimo, dà inizio a tutto l'Anno Magico, oltre a notevoli Azioni Esoteriche ha rimarchevoli azioni pratiche. CARATTERISTICA DI HALLOWEEN è CHE IL PENTACOLO DI STOFFA HA VALENZA TALISMANICA E POTERE DI STRUMENTO DI COMANDO, SERVE PER FARE INFINITE ALTRE RICIESTE DURANTE TUTTO L'ANNO. 

SATURNALI 

IL SOLSTIZIO D'INVERNO. "ESPRIMI UN DESIDERIO!" Consente la realizzazione di un IMPORTANTE DESIDERIO, scelto tra: DENARO, AMORE O EQUILIBRIO TRA CORPO ESPIRITO. Compreso il TALISMANO IN ARGENTO 925 DI YULA.

CANDELORA

E' il Festival della PURIFICAZIONE PROFONDA DEL CORPO E DELLO SPIRITO, rinnova, ringiovanisce, apre i canali della VEGGENZA. Potenzia la MEMORIA e le facoltà INTELLETTIVE, rinnova lo stile di vita in ogni settore.

EQUINOZIO

E' il Festival dei LEGAMENTI D'AMORE E DI TUTTO QUANTO RIGUARDA L'AMORE, LA SFERA AFFETTIVA, IL MATRIMONIO, ma svolge anche importantissime azioni su CASA, FAMIGLIA, DENARO, LAVORO, PATRIMONIO. Rende UFFICIALE ciò che è precario.

CALENDIMAGGIO

ABBONDANZA E RICCHEZZA. INIZIA L'ESTATE ESOTERICA. La sua AZIONE FONDAMENTALE è di PROPIZIARE UNA POSIZIONE ECONOMICA E SOCIALE SUPERIORE, UNA VERA FORTUNA FINANZIARIA, che viene realizzata mediante precise AZIONI PARTICOLARI, diverse da caso a caso. Compreso nel Festival il potente TALISMANO DI RAME purissimo di Calendimaggio.

SAN GIOVANNI BATTISTA

E' il Festival dell'ACQUISIZIONE DEL POTERE OCCULTO SUPREMO, che avviene mediante la CONSACRAZIONE DEL PUGNALE DELL'ARTE (compreso nel Festival), vero strumento di comando sul Mondo Invisibile. Comprende inoltre nunierose e notevoli azioni immediate che riguardano svariati settori: ESORCISMO, BIOENERGIA, PROTEZIONE, LAVORO, GUADAGNI, ecc.

IL RACCOLTO

Corrisponde alla formazione del FRUTTO DELLA GRANDE OPERA. E' un Festival a grande contenuto esoterico che associa importantissime azioni pratiche che riguardano: EQUILIBRIO, PROTEZIONE, RITORNO DI UN AMORE PASSATO, AMORE, ABBONDANZA IN CAMPO ECONOMICO.

MICHAEL SUPERNO

E' il Festival della VITTORIA: propizia SUCCESSO, FAMA, RICCHEZZA, FORTUNA, GUADAGNI. Chiude il bilancio dell'Anno Magico: PERDONO, CREDITI/DEBITI, NEMICI. Ha importantissime valenze esoteriche, rappresenta il VOLO DELLA FENICE. (contiene candela di Michael Superno)

Ogni Festival riserva delle azioni automatiche di Esorcismo radicale e purificazione.

L'Anno Magico è un percorso tradizionale completo, che consente l'acquisizione dei gradi iniziatici e l'evoluzione spirituale personale. 


Gli 8 Festival vanno visti come otto tappe maturative.

L'abbonamento completo comprende: 



    LA VIA SUPREMA ALLA REALIZZAZIONE

Gli Antichi Filosofi sapevano che l'Uomo ha in sé una scintilla di 'Fuoco divino’, ma questo "Fuoco" per dare frutto deve essere risvegliato dall'Arte. Gli orientali chiamano tutto questo il Risveglio della Kundalini che risale attraverso i vari chakra (la Scala di Loto) per donare sapere e potere esoterico. I Festival sono mezzi per risvegliare le qualità nascoste, per acquisire potere e sapienza, per elevarsi materialmente e spiritualmente. Avremo altre occasioni di approfondire questi concetti, che qui espongo molto semplicemente per consentire a tutti di capire, ultimi arrivati compresi.

La Ruota della Fortuna ad 8 raggi, Arcano dei Tarocchi. [0. Wìrth, I Tarocchi]

Vedremo nel corso dell'Anno Magico, cosa significano termini come "Pietra", "Oro dei Filosofi", "Serpente Ouroboros", incontreremo vari animali simbolici come l'Unicorno, il Cinghiale, l'Aquila e il Leone, e mostreremo come nelle varie culture e tradizioni questi "messaggi" provenienti dai tempi più lontani, si siano tradotti in usanze popolari ancora vive, e in precise date del Calendario. 

Inizia insomma un GRANDE VIAGGIO, verso le isole Misteriose dell'Antica saggezza, alla ricerca di una Scienza Universale che sappia aiutare l'Uomo nella sua totalità. 

Ogni Festival Esoterico è una tappa di questa "Grande Opera", un passo importante verso la Realizzazione. Ciascun Festival però è di per sé completo, e svolge azioni indipendenti da tutti gli altri, quindi non c'è nessun obbligo di seguirli tutti. 

Completando l'Anno (da Halloween a Michael Superno) tuttavia si ottiene la prima "Pietra', ovvero si acquisisce potere e sapienza esoterica.

Cos'è un Rito Esoterico?

Le operazioni magiche vengono comunemente chiamate RITI, i neofiti non devono però immaginarsi che si tratti di una pomposa cerimonia di stampo pagano e ci teniamo a precisare che non occorrono particolari ambienti, abiti da cerimonia, o che sia necessario avere una precedente esperienza in campo esoterico.

I Riti Magici sono delle operazioni molto semplici che come già detto non necessitano né di ambienti speciali, né di abiti particolari, né di precedenti esperienze. La forza di un Rito sta nei meccanismi spirituali che mette in gioco e non nelle apparenze.

A proposito del Rito Esoterico della Candelora, si è visto nelle descrizioni precedenti, che l'azione principale è quella di risvegliare delle forze naturalmente presenti in ciascuno di noi e di armonizzarle con il resto della natura. Lo svolgimento del Rito, che impegna per poco più di una mezz'ora, consiste semplicemente nell'accensione di particolari candele, le quali vanno poste su di un "Pentacolo" ossia un disegno riprodotto su pergamena e consacrato, che riporta figure di tipo geometrico. Queste figure tracciano delle linee di azione precise, e descrivono in un linguaggio esoterico altamente denso, tutte le potenzialità del Rito. 

L'attivazione di queste "forme" grazie alla volontà di chi opera, ma soprattutto, visto che siete ancora principianti, grazie alla consacrazione già operata da noi e all'intervento di Elevate Entità Spirituali, attiva UN'IMMAGINE ASTRALE del Pentacolo, modificata dalle precise richieste fatte durante il Rito stesso, che è quella che agirà e porterà alla realizzazione dei desideri.

In definitiva, chi esegue il Rito, deve solo accendere le candele, leggere alcune "formule" o "preghiere" che dirsi voglia (non hanno però niente a che vedere con la religione), e fare le proprie richieste personali di quanto desidera ottenere. Il tutto seguendo le indicazioni, passo per passo delle precise e semplici istruzioni allegate al materiale del Rito. 

Per svolgere il Rito va bene qualunque stanza , tutto quanto serve sarà contenuto nel pacco che riceverete.

FESTIVAL DI SAMHAIN


FESTIVAL DI YULA


      FESTIVAL DI IMBOLC


FESTIVAL DI EQUINOX


FESTIVAL DI BELTANE


FESTIVAL DI SAN GIOVANNI BATTISTA


FESTIVAL DI LUGNASAD


FESTIVAL DI MICHAEL SUPERNO

CLICCA 


Chiusura dell'Anno Magico, Grado Iniziatico, Diploma e Monografia

Con il Festival di Michael Superno si chiude l'Anno    Magico e si consolidano i risultati raggiunti.                

Come tutti i percorsi tradizionali l'Anno Magico comporta la maturazione di determinate facoltà, che sono tanto maggiori quanto più alto è il Grado Iniziatico raggiunto.    

 

A quanti ne faranno richiesta sarà spedita la Monografia specifica del loro Grado, trattasi di una pubblicazione gratuita e riservata, che riassume determinati concetti, ne amplia altri, e descrive i poteri acquisiti e il modo corretto di usarli.

 

Assieme alla monografia del vostro Grado riceverete, sempre gratuitamente, il Diploma che lo attesta.       

Voglio precisare che questi "gradi" non vogliono in nessun modo creare una gerarchia, semplicemente, nel rispetto della Tradizione, sono solo un modo per certificare il livello di evoluzione spirituale raggiunto.      

 

A differenza di altre organizzazioni, l'ASDT non vende "diplomi fasulli" per tappezzare di falsi meriti gli studi degli occultisti; chi ha un nostro diploma ha effettivamente conquistato sul campo il Grado che viene riportato.


Contatti: 

Per qualsiasi chiarimento o informazione non esitate a contattarci, saremo ben lieti di rispondere ad ogni vostro dubbio.

scriveteci a: info@artesupremadeltrigono.it 

oppure chiamare al:

+ 39  347 576 11 26 

 +39 377 23 59 570

Nb: questo sito è di proprietà di ASDT e ha solo scopo informativo, per chiunque desiderasse trovare delle risposte. NON sostituisce in nessun modo la MEDICINA UFFICIALE. Diritti  riservati, vietata la copia e la riproduzione.